Fibromialgia giovanile: la terapia intensiva allevia il dolore

20

Settembre 2015

Prospettive di miglioramento per bambini affetti da fibromialgia

I bambini con fibromialgia vanno incontro a significativi miglioramenti in funzionalità e dolore senza farmaci dopo un programma intensivo di terapia fisica, terapia occupazionale e servizi psicosociali. I miglioramenti erano ancora significativi un anno dopo il completamento del programma. Ciò è stato accertato da uno studio condotto su 64 bambini da David Sherry del Children’s Hospital di Philadelphia, che ha confermato che i bambini con fibromialgia di vecchia data vanno incontro in questo modo a significativi miglioramenti in quasi tutte le aree funzionali e nelle scale del dolore che sono state applicate nello studio.

Sia il dosaggio che la qualità delle terapie fisiche ed occupazionali proposte differiscono rispetto a quelle tradizionali, in quanto è stata prestata una particolare attenzione su desensibilizzazione ed esercizio aerobico prolungato, rafforzamento ed attività funzionali individualizzate, ed ai pazienti non sono state poste troppe domande sul dolore e non è stato consentito che il dolore o la paura del dolore li fermasse. Secondo i ricercatori, il focus sulla funzionalità piuttosto che sul dolore aiuta i bambini a spezzare il ciclo del dolore ed a superare le limitazioni di vecchia data con le quali sono giunti all’osservazione.

La fibromialgia è un disordine muscoloscheletrico ed una sindrome algica incurabile di eziologia ignota e dalle soluzioni terapeutiche elusive. Definita da un dolore persistente, amplificato e diffuso associato ad un minimo di 5 su 18 punti trigger, essa interessa il 2-6% della popolazione pediatrica e più del 90% dei pazienti riporta dolore persistente e disturbi del sonno che possono permanere anche nell’età adulta.

In base al presente studio, i bambini con fibromialgia possono essere trattati efficacemente senza fare uso di medicinali e possono riguadagnare una funzionalità normale, ottenere la remissione o una marcata riduzione del dolore ed andare incontro ad un miglioramento della qualità della vita mediante un approccio multidisciplinare che faccia uso di una terapia fisica ed occupazionale molto più intensa di quanto sia comune nella maggior parte dei programmi per la gestione del dolore, in congiunzione con un supporto cognitivo, comportamentale e psicosociale. (J Pediatrics online 2015, pubblicato il 21/7)

Fonte: Popular Science

Sede legale: Via Molise, 16 – 73100 Lecce (LE)
Sede operativa : Via Miglietta, 5 c/o Asl Lecce (Ex Opis) – 73100 Lecce (LE)
Tel/Fax 0832 520165 - Email: info@apmarr.it - PEC: apmarr@legalmail.it
C.F.: 93059010756 - P.Iva: 04433470756 - Codice SDI: W7YVJK9
Privacy Policy

Associazione riconosciuta, iscritta al n. 94 del registro
Persone Giuridiche della Prefettura di Lecce