Uso dei biologici nell’artrite idiopatica giovanile

24

Luglio 2017

Grazie all’efficacia dei farmaci biologici, oggi la remissione delle malattie reumatologiche pediatricate è sempre più frequente, specialmente in riferimento all’artrite idiopatica giovanile; inoltre, gli esiti a lungo termine sono stati significativamente migliorati

Negli scorsi anni la reumatologia pediatrica è andata incontro ad una rivoluzione dei trattamenti per le patologie reumatiche, ed in particolar modo dell’artrite giovanile idiopatica.

La comprensione dei meccanismi immunologici implicati nella patogenesi della malattia ha consentito di concepire nuovi farmaci morati verso fasi specifiche della risposta immune. Diverse citochine, come TNF-alfa ed IL-1, rappresentano target molto interessanti per le terapie biologiche.

Data l’efficacia di queste terapie, oggi la remissione della malattia in reumatologia pediatrica è sempre più frequente, specialmente nell’artrite giovanile idiopatica, e gli esiti a lungo termine sono stati significativamente migliorati.

In questi progressi hanno avuto un ruolo cruciale gli studi clinici multicentrici ed il monitoraggio a lungo termine della sicurezza dei farmaci. I trattamenti biologici hanno migliorato dunque gli esiti fisici e funzionali e la qualità della vita dei pazienti con patologie reumatiche. (Eur J Pediatr online 2017, pubblicato il 20/7)

Fonte: http://www.popsci.it

Sede legale: Via Molise, 16 – 73100 Lecce (LE)
Sede operativa : Via Miglietta, 5 c/o Asl Lecce (Ex Opis) – 73100 Lecce (LE)
Tel/Fax 0832 520165 - Email: info@apmarr.it - PEC: apmarr@legalmail.it
C.F.: 93059010756 - P.Iva: 04433470756 - Codice SDI: W7YVJK9
Privacy Policy