Artrite reumatoide: riduzione progressiva DMARD biotecnologici aiuta a sostenere la remissione

11

Gennaio 2018

Artrite Reumatoide. Nei pazienti in remissione che si curano con terapia biotecnogica, la recidiva è meno probabile se i DMARD vengono ridotti progressivamente piùttosto che interrotti

Le attuali linee guida per l’artrite reumatoide raccomandano di ridurre o sospendere i bDMARD (DMARD biologici) una volta che il paziente ha ottenuto una remissione stabile o un basso livello di attività della malattia, ma il metodo per mettere queste indicazioni in pratica è ancora oggetto di discussione.

Sophie Henauz dell’ospedale Purpan di Tolosa ha approcciato il problema mediante la revisione con meta-analisi di 14 articoli e 4 abstract, ed ha affermato che la sospensione dei bDMARD porta ad un incremento del rischio di perdita della remissione e di progressione radiologica della malattia, mentre ridurli non comporta il rischio di recidive o di progressione, anche se comunque sussiste un incremento del rischio di perdere la remissione.

Secondo alcuni esperti, tuttavia, questi dati non sono rappresentativi dell’intera categoria di pazienti. Alcuni pazienti sospendono del tutto la terapia ed a distanza di anni non manifestano remissioni o segni di progressione radiologica, mentre altri vanno incontro a riacutizzazioni anche soltanto riducendo i dosaggi, e quindi il presente studio non fornisce una guida solida sul da farsi nel singolo paziente.

Fonte: http://www.popsci.it

Sede legale: Via Molise, 16 – 73100 Lecce (LE)
Sede operativa : Via Miglietta, 5 c/o Asl Lecce (Ex Opis) – 73100 Lecce (LE)
Tel/Fax 0832 520165 - Email: info@apmarr.it - PEC: apmarr@legalmail.it
C.F.: 93059010756 - P.Iva: 04433470756 - Codice SDI: W7YVJK9
Privacy Policy

Associazione riconosciuta, iscritta al n. 94 del registro
Persone Giuridiche della Prefettura di Lecce