La corteccia di salice bianco come rimedio naturale per il dolore articolare nei pazienti con lupus

03

Giugno 2019

Maria Giannotta, medico in formazione specialistica presso la UO di Reumatologia dell’AOUC Policlinico di Bari, smonta una bufala sulla corteccia di salice bianco come rimedio per il dolore articolare nei pazienti con lupus.

Il lupus eritematoso sistemico è una patologia cronica autoimmune a coinvolgimento sistemico; tra le possibili manifestazioni di malattia, il dolore articolare incide notevolmente sulla qualità della vita delle persone che ne sono affette. Le opzioni terapeutiche sono numerose, tra queste sono disponibili e pubblicizzati diversi rimedi naturali, e tra questi ricordiamo la corteccia di salice bianco (Salix alba).

Utilizzato da millenni come antipiretico e analgesico (Highfield and Kemper, 1999), le capsule o i decotti a base di corteccia di salice bianco avrebbero una notevole azione antinfiammatoria, grazie alla presenza di salicilati, polifenoli e flavonoidi che andrebbero ad agire sul meccanismo a cascata dell’infiammazione [1].

La letteratura scarseggia di dati in merito; gli studi sia in vitro che in vivo sono al momento insufficienti e si tratta per lo più di casi aneddotici [2]. Nei lavori citati, estratti di corteccia di salice bianco sono stati somministrati per il controllo del dolore articolare, ed un dosaggio di 120-240 mg di salicilati presenti dovrebbero rappresentare la dose minima efficace.

Nonostante i salicilati presenti nella corteccia di salice bianco possano essere realmente efficaci per gestire il dolore derivato dall’infiammazione, al momento non vi sono dati sufficienti per comprovarne l’efficacia su persone affette da dolore articolare; non sono stati a sufficienza testati il dosaggio, la corretta modalità di somministrazione, la reale efficacia, né tantomeno la sicurezza.

Si invitano pertanto le persone affette da dolore articolare in corso di lupus a confrontarsi con il proprio reumatologo di fiducia, per poter valutare opzioni terapeutiche validate [3].

1. Shara M1, Stohs SJ2. Efficacy and Safety of White Willow Bark (Salix alba) Extracts. Phytother Res. 2015 Aug;29(8):1112-6.

2. Vlachojannis JE, Cameron M, Chrubasik S. 2009. A systematic review on the effectiveness of willow bark for musculoskeletal pain. Phytother Res 23: 897900.

3. Fanouriakis A1, Kostopoulou M2, Alunno A3, Aringer M4, Bajema I5, Boletis JN6, Cervera R7, Doria A8, Gordon C9, Govoni M10, Houssiau F11, Jayne D12, Kouloumas M13, Kuhn A14, Larsen JL15, Lerstr\u00f8m K16, Moroni G17, Mosca M18, Schneider M19, Smolen JS20, Svenungsson E21, Tesar V22, Tincani A23, Troldborg A24, van Vollenhoven R25, Wenzel J26, Bertsias G#27, Boumpas DT#28,29,30. 2019 update of the EULAR recommendations for the management of systemic lupus erythematosus. Ann Rheum Dis. 2019 Jun;78(6):736-745.

Sede legale: Via Molise, 16 – 73100 Lecce (LE)
Sede operativa : Via Miglietta, 5 c/o Asl Lecce (Ex Opis) – 73100 Lecce (LE)
Tel/Fax 0832 520165 - Email: info@apmarr.it - PEC: apmarr@legalmail.it
C.F.: 93059010756 - P.Iva: 04433470756 - Codice SDI: W7YVJK9
Privacy Policy

Associazione riconosciuta, iscritta al n. 94 del registro
Persone Giuridiche della Prefettura di Lecce