11

Luglio 2019

Raffaella Arnesano intervista Enzo Lucherini, Direttore Generale del Gemelli Health System (GHS).

Già Ippocrate, circa 2.500 anni fa, diceva che bisognava “somministrare medicine diverse a pazienti diversi”. Da allora la ricerca ha fatto passi avanti dimostrando che ogni paziente è diverso dall’altro; ogni essere umano ha una genetica diversa e un modo di reagire alla cura unico. Proprio partendo dalla terapia personalizzata si è voluto integrare con la terapia medica e chirurgica l’abbinamento di formulazioni mirate di micronutrienti e macronutrienti. A parlarci di come queste opportune formulazioni possano contribuire a un più rapido e completo recupero dello stato di salute del paziente, è Enzo Lucherini, direttore di Gemelli Health System (GHS), una società orientata alla messa a punto di formulazioni per pazienti con particolari patologie o con malattie rare.

Direttore, di cosa si occupa il Gemelli Health System?

Tengo a precisare che la società GHS Gemelli Health System – è controllata al 100% dalla Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs ed è nata in linea con i valori del nostro Policlinico ovvero programmare e individuare percorsi di cura sempre più personalizzati, vicini alle esigenze del paziente. Attraverso GHS abbiamo voluto tradurre la nostra esperienza clinica e di ricerca nell’ambito delle terapie personalizzate ottenute grazie a miscele di micronutrienti e macronutrienti, fondamentali per migliorare lo stato fisico di un soggetto affetto da specifiche patologie, tenendo presente le singolarità e le specificità genetiche di ogni singolo individuo. Abbiamo studiato una serie di alimenti a fini medici speciali (AFSM) per patologie rare o particolari, mettendo a punto così interventi complementari alle terapie mediche o chirurgiche. Gemelli Health System nasce forte dei risultati ottenuti con il protocollo Nutricatt, che rappresenta una “presa in carico nutrizionale” dei pazienti candidati ad intervento chirurgico per carcinoma gastrico, applicato al programma europeo Eras, che ha l’obiettivo di migliorare l’outcome clinico di questi pazienti grazie anche ad un intervento di immunonutrizione personalizzato.

Cosa sono esattamente gli alimenti a fini medici speciali?

Secondo il regolamento europeo la definizione esatta degli AFMS è la seguente “un prodotto alimentare espressamente elaborato o formulato e destinato alla gestione dietetica di pazienti, compresi i lattanti, da utilizzare sotto controllo medico; è destinato all’alimentazione completa o parziale di pazienti con capacità limitata, disturbata o alterata di assumere, digerire, assorbire, metabolizzare o eliminare alimenti comuni o determinate sostanze nutrienti in essi contenute o metaboliti, oppure con altre esigenze nutrizionali determinate da condizioni cliniche e la cui gestione dietetica non può essere effettuata esclusivamente con la modifica della normale dieta”.

Parliamo di qualcosa di diverso dagli integratori alimentari?

Gli alimenti a fini medici speciali sono prodotti diversi. Gli AFMS devono essere considerati come strumenti nutrizionali da usare sotto prescrizione e controllo medico. Sono strumenti destinati al medico al fine di pianificare un percorso di cura sempre più personalizzato e vicino alle esigenze del paziente.

Cosa studiano la nutrigenomica e la nutrigenetica?

La nutrigenomica è la scienza che studia il legame tra il patrimonio genetico, il genoma e i nutrienti. Come questi ultimi influenzano l’espressione dei nostri geni e il rapporto tra genoma e dieta. La nutrigenetica studia il ruolo delle variazioni genetiche nelle risposte ai nutrienti. In pratica come ognuno di noi, secondo il proprio singolare e specifico DNA, reagisce ai nutrimenti ingeriti. Nutrigenomica e Nutrigenetica sono due facce di una stessa medaglia e rappresentano l’innovazione nel campo dell’alimentazione e della salute.

Su quali linee di alimenti a fini medici speciali state lavorando?

Si è pronti al lancio sul mercato di una nuova linea di alimenti a fini medici speciali (AFSM) studiati su misura per pazienti con malattie rare o insolite, e i primi prodotti saranno indicati per obesità sindromica, rasopatie, MICI, sarcopenia cardiochirurgica. Questi prodotti vengono sviluppati seguendo le indicazioni dei medici e dei nutrizionisti, con l’obiettivo di colmare un vuoto e offrire ai pazienti il mix di micro e macronutrienti più adatto. La ricerca della salute è orientata alla persona e non alla malattia, alla causa e non al sintomo, al sistema e non all’organo, al riequilibrio invece che alla cura, stimolando il naturale processo di autoguarigione del corpo che non può prescindere quindi dal contributo di nutrienti intesi come cura sistematica.

Sede legale: Via Molise, 16 – 73100 Lecce (LE)
Sede operativa : Via Miglietta, 5 c/o Asl Lecce (Ex Opis) – 73100 Lecce (LE)
Tel/Fax 0832 520165 - Email: info@apmarr.it - PEC: apmarr@legalmail.it
C.F.: 93059010756 - P.Iva: 04433470756 - Codice SDI: W7YVJK9
Privacy Policy

Associazione riconosciuta, iscritta al n. 94 del registro
Persone Giuridiche della Prefettura di Lecce